Vai al contenuto principale

Nuovi modelli e progetti realizzati da Messaggerie Libri
per la sostenibilità del nuovo polo logistico

di Renato Salvetti

Gazzetta ambiente - numero 6 - anno 2021

Nata nel 1914 a Bologna come Società generale delle messaggerie italiane di giornali, riviste e libri, nel 1946 sposta la sua sede a Milano, per poi diventare, nel 1980, Messaggerie Libri, la società operativa che si occupa della distribuzione nelle librerie italiane. Nel 2015 dalla fusione di Messaggerie Libri con PDE distribuzioni nasce MF Libri (Messaggerie Italiane 70%, Gruppo Feltrinelli 30%): il più grande distributore italiano di editori indipendenti.
Oggi l'azienda è attenta all'innovazione che significa anche essere e sentirsi responsabili dell'ambiente.
750 marchi editoriali e circa 4.000 punti vendita tra librerie e cartolibrerie. Per il gruppo Messaggerie Libri gli editori medio-piccoli sono importanti. Il grande valore è offrire a tutto il mercato la stessa chance e si viene ripagati di questa scelta quando un piccolo editore riesce a pubblicare un titolo di successo, nonostante in questa categoria di editori il 90% venda meno di 100 copie l'anno per libro. A questi livelli si hanno rese elevate (ossia le librerie tramite il distributore rimandano i libri non venduti all'editore), l'obiettivo è quindi trovare una maniera più economica e più sostenibile per gestire queste realtà. Sta quindi emergendo la necessità di una gestione informatizzata come soluzione logistica che permetta di valorizzare questa parte di editoria. Da un confronto con il mercato editoriale tedesco e olandese, è emerso che la soluzione migliore è sostituire tutto il mondo delle micro-tirature con la tecnologia POD (Print on demand). Di fronte all'incapacità di prevedere il venduto dei singoli titoli, con questo metodo di questi titoli si pubblicherebbero solo quelli richiesti evitando così un aumento dell'invenduto.
Il print on demand (POD) è una risorsa immensa, da incrementare, oltre a essere la grande chance del distributore Messaggerie Libri. Se un lettore non trova il titolo che desidera in una libreria è possibile ottimizzare la gestione perché possa trovarlo il giorno dopo o comunque entro cinque giorni successivi, in ogni caso prima di rivolgersi a un canale di vendita online.